• 0172 054711
  • info@personalbestcenter.it

Biomeccanica

guru1La corretta posizione in bicicletta è un aspetto fondamentale per poter sviluppare la massima efficienza trasmettendo ai pedali tutta la potenza disponibile, senza dispersioni di energia. La ricerca della posizione ottimale deve soddisfare due principi soggettivi che vanno fatti coesistere: comfort, per poter mantenere una determinata posizione il più a lungo possibile e una corretta biomeccanica, per poter esprimere al meglio le proprie potenzialità.

A questi aspetti si aggiunge la necessità di trovare un giusto rapporto con i cinque punti di contatto con la bicicletta, mani-manubrio, piedi-pedali e sella. La congiunzione di questi punti genera un triangolo la cui lunghezza dei lati è specifica per ogni individuo. La posizione ottimale quindi deve soddisfare tre esigenze ben precise:

  1. capacità di erogare energia nel migliore dei modi
  2. opporre la minore resistenza aerodinamica all’avanzamento
  3. capacità di rimanere a lungo in  sella

L’efficienza della pedalata viene determinata dal corretto assetto di lavoro degli arti inferiori che si ottiene con una corretta regolazione delle tacchette sui pedali, un corretto appoggio del piede all’interno della scarpa, dall’altezza e dall’arretramento della sella e dalla lontananza dal manubrio.