• 0172 054711
  • info@personalbestcenter.it

Test del Lattato

L’acido lattico (o lattato) è una sostanza che deriva dal metabolismo anaerobico lattacido.   Si tratta di un composto tossico per le cellule, il cui accumulo nel sangue corrisponde alla comparsa di fatica muscolare. Viene prodotto dai muscoli durante la degradazione anaerobica già a basse intensità di lavoro fisico. La concentrazione ematica di lattato nel sangue è normalmente di 0.8 mmol/l a riposo, ma durante lo sforzo fisico intenso può raggiungere e superare le 20 mmol/l (una millimole é la millesima parte della mole. La mole è il peso molecolare di una sostanza in grammi).

Per impostare correttamente il programma di allenamento è molto utile conoscere quale sia la condizione fisica e prestazionale dell’atleta, per cui basarsi su un test di valutazione funzionale. L’obiettivo è identificare le famose soglie “aerobica e anaerobica”. Mader ha identificato una correlazione tra la concentrazione di lattato e l’intensità dello sforzo, indicando in 2 mmol/l la quantità alla soglia aerobica e 4 mmol/l alla soglia anaerobica.

La fase finale del test

La fase finale del test

 

IL TEST DI MADER è uno dei test più utilizzati per valutare il livello di performance aerobica di uno sportivo e le sue modificazioni in seguito all’allenamento specifico e progressivo. Il test consiste nel prelevare dal lobo dell’orecchio o dal polpastrello di un dito alcune gocce di sangue capillare con cui misurare la produzione di acido lattico durante l’esecuzione di uno sforzo fisico a carichi crescenti effettuato su un tapis-roulant o su un cicloergometro. L’individuazione di precisi valori di  acido lattico corrispondenti a precisi valori di intensità di sforzo (soglia aerobica o SA e soglia anaerobica o SAN) permette di personalizzare i ritmi di allenamento  al fine di migliorare il rendimento aerobico del soggetto.